La Quadratura del Cerchio

Un’anima pia – che raramente se ne trovano – s’è raccomandata, in sua assenza, ch’io mi lavassi e di non impiccarmi o altro. Ma cercando cose nell’ombelico, e con fare animalesco trovandone, mi rendo conto che già da un bel pezzo sono bello che impiccato ad un guinzaglio. Il padrone se n’è andato e io muoio di fame. E per quanto girando in tondo mi riesca di disegnare dei cerchi quasi perfetti non c’è verso di cavarne nemmeno un osso. Ma muoio fedele.

Tanto per dire.

Bla, bla, bla!, si. Ma l’amore non è quello che si pensa; “ti lascio andare perché ti amo”: quelle sono sciocchezze, finzioni; al massimo telenovelas. L’amore non può prescindere dall’oggetto con il quale si crea il contatto, sarebbe un paradosso; Satana ce ne scampi.

Sarebbe come dire al tiramisù “ti adoro, quindi non ti mangio”, e lasciarlo lì a marcire. No, non è così. Quella è… la cordialità; il matrimonio. Forse l’estetica. Quello che senza coscienza chiamiamo amore, qualunque cosa sia, è un’altra cosa. É il caso di smetterla con queste cialtronerie che non sono altro che delle uscite di sicurezza comode per amanti difettosi.

E poi cosa vuoi lasciare andare? “Vuoi” di volontà, dico. Quale volontà? Quella del cervello? Quella della ragione? Non c’è nessuna volontà. E comunque non servirebbe a niente perché tanto la notte ci sarà sempre una luna che sbuca da qualche parte, una canzone di merda, il paragrafo di uno stupido libro, il fruscio di un gatto qualunque che si appiattisce sulle foglie, un insetto silenzioso che si arrampica da qualche parte, o qualunque altra cosa che ti sussurra che è tutta un’incredibile bugia.

Hai voglia a disegnare cerchi. Quelli, alla fine, non quadrano mai.

Annunci

43 pensieri riguardo “La Quadratura del Cerchio

      1. Ah ecco! Oppure funghi allucinogeni, e son dolori peggio. Perchè alle allucinazioni e a tutte le cose che non son vere ci affezioniamo di più.

        Mi piace

      2. O forse perchè non è vero che non sono vere, o che sono meno vere dei pregiudizi morali e delle regole che come scimmie pelate ci siamo dati. Secondo me corre il rischio che sia qualcosa del genere.

        Mi piace

      3. Anche in quel caso non sarebbe un abbaglio no? Rimane quel “ciò di cui abbiamo bisogno” che trascende la ragionevolezza nella quale, da sobri, ci beiamo. Per quanto riguarda il “migliorarsi”… insomma, migliorarsi rispetto a che? E perchè? Qual è il riferimento ultimo al quale mirerebbe questo miglioramento, se non delle impalcature instabili erette al massimo per far si che nell’insieme umano si vada d’accordo? Ma le ragioni del singolo individuo sono sempre un’altra cosa, e forse sono più conformi – se non a ciò che è vero in senso assoluto – a ciò che è vero secondo la natura difettosa alla quale dobbiamo rendere conto.

        Mi piace

      4. Non ho capito perché dobbiamo andare tutti d’accordo, una cosa è la tolleranza ed un altra è scegliersi..
        Una volta mi facevo dei pipponi esagerati sugli abbagli, i volta faccia i “ti lascio ma lo faccio per te”.. adesso non me ne frega più niente. Sono arrivata alla conclusione che le persone mi “servono” per stare bene, per ridere, per imparare, per mettermi in discussione senza giudizio e senza infiocchettamenti.. vere il più possibile, ruspanti e senza convenevoli.

        Piace a 2 people

      1. quello con il cerchio con dentelli, nel quale inserire i dischetti con i buchi… mettere la matita e via!… io ne ho un paio.
        Sul legno si può usare ( immagino) un compasso con punta di ferro o ago, che scavi e poi si può andare di impregnante….

        Piace a 1 persona

      2. Si si quello ^_^ No no, le mensole di Leroy Merlin si sdrumano tutte se le graffi -.- Bisogna che io continui a fare cerchi storti a mano. Così oltre a non quadrare, continueranno a non tondare.

        Piace a 1 persona

      3. AHAHAHA!! dipende dal legno… se son di balsa le fondi col fiato… sai cosa può andare bene? ti fai delle dime in cartone spesso e poi fai il cerchio con un bel bisturi… leggero leggero e poi con lama sempre più spessa… secondo me ci riesci 😉

        Piace a 1 persona

      4. Guarda è meglio che io e i bisturi non facciamo amicizia, ci mancano solo quelli. Ma senti, piuttosto… Li faccio con la matita e poi li ripasso col pennarellone indelebile, no?… O_O

        Piace a 1 persona

      5. Eh troppo complicato con i colori… non fa per me! Senti ma… mo ti chiedo una consulenza. Allora… mettiamo che usi una tavola di legno bianca come superficie e come coso per disegnare un pennarello indelebile, appunto. Con il tuo ingegno, se dovessi trovare un modo per dare il senso della tridimensionalità, come faresti? Cioè con la matita puoi scurire le parti intorno al soggetto e creare il senso dell’ombra; ma con questi mezzi, con la limitazione di due colori insomma, tu come faresti??

        Piace a 1 persona

      6. Cribbio, io che do un consiglio è come chiedere Cenerentola consigli sulle scarpe 😀
        Allora… direi con il tratteggio: linee più o meno parallele, sempre più fitte quando si tratta di parti più scure e profonde, distanziate via via che devono risultare “in avanti”… si capisce?

        Piace a 1 persona

      7. Non è vero dai, te tu sei brava! Si si capisce il tratteggio, qualcun altro me lo disse e ne venne fuori una faida. Perchè si, è vero, il tratteggio ovviamente è la risposta “giusta”… ma non tiene in considerazione il materiale! Cioè La tavola di legno e il pennarellone con la punta gigante. Se vedi qui per esempio: http://maxb.altervista.org/images/drawings/tavola/Esse-O-Esse-MassimoBosco.jpg

        …ad un certo punto ho iniziato a sperimentare con la grafite e ne vengono fuori delle belle nuvolette e cose così… Ma non posso tratteggiare nulla! -.- E’ troppo… come dire?? Non viene ecco! Per quello invocavo il tuo ingegno! 😀

        Piace a 2 people

      8. Ma scusa…. perchè pennarellone con punta gigante??? ci sono fantastici, adatti a qogni materiale e per il legno son buoni ( sia da grezzo che lucido) della stabilo con punte da super fine a enorme…. certo che non viene se hai un pennarello con punta formato tubo della carta per plotter! 😀
        Il disegno mi piace, non lo trovo ” non è venuto”… mi piace 🙂
        Al posto del tratteggio puoi anche riempire gli spazi a cerchietti, tipo bolle… sempre più fitti quando fai il profondo e distanti quando resti in superficie… in quel modo è più semplice rispetto al tratteggio e anche un pennarello a “manodiyeti” è più gestibile

        Piace a 1 persona

      9. Perchè quel pennarello non è per disegnare, ma è smalto come quello per i cancelli… e quindi mi piace, è “solido”, non so come dire. Mi piace il materiale e l’effetto finale. Non lo so, dovrò sperimentare ancora allora, ma è ardua. -.-

        Mi piace

      10. Ho capito! è l’effetto che da che ti piace… comprendo bene?
        Certo che c’è da sperimentare, è proprio quello il divertimento, no? tentare senza sapere come va e poi magari… invece funziona 🙂
        ( su su fai un sorriso però..)

        Piace a 1 persona

      11. Uff… per me invece è il periodo migliore per sorridere 😀
        Comunque… ho visto la chitarra:
        1) bellerrima!
        2) dalla foto ( quindi magari dico vaccate)se il pennarello è quello che dici, un’amica ne ha fatte altre, chitarre,custodie, dipinte e ritoccate con il pennarello che dico io… il nero rimane lucidino così sai?

        Piace a 1 persona

      12. Si ma quei cosi tipo uniposca hanno una resa strana. Ho visto anche io persone che decorano le chitarre con quei pennarelli ma quando dai la finitura il colore si scioglie tutto XD

        Piace a 1 persona

      13. Ma guarda che non hanno nulla a che vedere con gli uniposca, son pennarelli con punta a pennello ( per le parti colorate la mia amica usa gli acrilici, non si muovono e i trattamenti non incidono sul suono)…
        Che meraviglia… siamo finiti a parlare di attrezzi da disegno e pittura quando tu scrivevi di amore… 😀

        Piace a 2 people

      14. Ma scusa l’acrilico se gli butto sopra il poliuretano altro che non si muove… viene un lago di colori!! XD Cosa usa per la finitura la tua amica??
        Hai visto? Secondo me la connessione è che coi pennarelli ci scrivi le cose d’amore sulle panchine.

        Piace a 2 people

      15. La finitura (non il fissante per i disegni) scioglie la vernice usata (esattamente come l’acqua ragia, in effetti). Sulle chitarre si possono usare solo determinati metodi di finitura, e la presenza di disegni rende il tutto più complicato. :-/

        Mi piace

      16. In generale nessun tipo di flatting va bene per le chitarre perchè è un tipo di verniciatura concepita per usi completamente diversi che probabilmente con il tempo tende a staccarsi e rovinarsi. Di solito si usa la vernice poliuretanica o la nitrocellulosa.

        Piace a 1 persona

      17. certamente ci vuole una pittura di finitura… come anche per l’olio e altri generi di pittura… di preciso cosa utilizzi lei non so ( se vuoi mi informo) ma credo sia una pittura “tipo flatting” ) resistente alle intemperie… ( mi ha dipinto un pesce da mettere in giardino e sta resistendo magnificamente).
        Con i pennarelli disegni anche baffi e denti neri sulle fotografie che non ti piacciono ;D

        Piace a 1 persona

  1. Questa cosa non c’entra col buddismo. Bè ti faccio un esempio molto semplice: se un uomo ama una donna e questa non ricambia, e quindi non vuole alcun contatto con l’uomo, l’uomo trasforma se stesso e diventa quella donna. Trasforma se stesso nell’altra persona. Forse non hai mai sentito di casi del genere ma in Psicologia ce ne sono molti. Posso aggiungere una frase famosa:” se non puoi battere il nemico allora diventa il nemico”. Ti è più chiaro adesso?
    Per quabto riguarda il pesce che resiste alle intemperue si usa un impregnante per esterno che ha la stessa funzione del flatting, che si usa più per le barche che per i pesci 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.